La reazione all’ascesa dell’estrema destra

Questa evoluzione potrebbe diventare un caso da manuale - diversi partiti di "sinistra" stanno superando le loro divisioni tradizionali per fermare lo slittamento a destra. Questo sta accadendo nella città-stato di Brema.

Il Parlamento di Brema. Foto: Bürgerschaft Bremen / Wikimedia Commons / CC-BY-SA 4.0int

(Luciano Murgia / KL) – La situazione in Germania non è molto diversa da quella francese: nonostante un significativo potenziale elettorale, i partiti di “sinistra” si combattono tra loro, assistendo allo stesso tempo all’ascesa dell’estrema destra. Nella città-stato di Brema, nella Germania settentrionale, la procedura è diversa: la SPD, i Verdi e Die Linke hanno appena formato una coalizione. Se il lavoro di questi tre partiti probabilmente non sarà facile, è almeno chiaro che la “sinistra” si sta unendo per combattere politicamente l’estrema destra. Un modello da copiare?

Oggi è il CDU a digrignare i denti a Brema. Alle elezioni regionali di maggio, il CDU è stato il partito più votato (26,7%, + 4,3%), primo rispetto all’SPD (24,9%, -7,9%) che era al potere ininterrottamente a Brema dalla seconda guerra mondiale. I Verdi hanno avuto un buon riscontro (17,4%, + 2,3%), proprio come Die Linke (11,3%, + 1,8%) e improvvisamente, le tre parti di “sinistra” hanno fatto il calcoli per rendersi conto che avevano una maggioranza matematica nel Parlamento di Brema.

Ma per molti anni, l’SPD ha categoricamente rifiutato qualsiasi cooperazione con Die Linke, e i Verdi non hanno voluto cooperare con l’estrema sinistra. Ma di fronte all’ascesa dell’estrema destra i tre partiti hanno deciso di sospendere la loro eterna faida, sul chi tra di loro rappresenta i “veri valori della sinistra”, mobilitando le loro forze per combattere il vero avversario politico, l’AfD.

Per trovare un terreno comune, SPD, Verdi e Die Linke hanno sviluppato un programma di 140 pagine contenente progetti politici che tutti e tre i partiti possono sostenere: miglioramento dei trasporti pubblici, ampliamento dell’offerta di scuole e misure concrete per la protezione del clima. Sulla base di questi temi principali, le tre parti hanno concordato un programma con concetti sociali forti e giovedì eleggeranno Andreas Bovenschulte (SPD) come nuovo capo del governo regionale.

Questa nuova cooperazione delle forze della “sinistra” sarà seguita molto attentamente anche a livello nazionale. I partiti di “sinistra” stanno unendo le forze per cercare di fermare l’ascesa dell’estrema destra che è esattamente quello che vogliono i loro elettori. Nessuno è veramente interessato alla questione, che è “chi è più a sinistra della sinistra” (tranne che per gli ideologi dei partiti in questione), ma l’elettorato vuole sapere come i partiti “di sinistra” intendono fermare la marea scura che sta sommergendo il paese.

E se fosse anche un modello applicabile altrove ?

Kommentar hinterlassen

E-Mail Adresse wird nicht veröffentlicht.

*



Copyright © Eurojournaliste